William Mougayar è l'autore di "The Business Blockchain" e consigliere di amministrazione di, e investitore in, vari progetti blockchain e startup (vedi: divulgazioni).

In questo articolo di opinione, Mougayar sostiene che, mentre vuole che la festa dell'ICO porti avanti, le startup devono prendere precauzioni per evitare di finire in lacrime alla fine.

Prima arrivò il bitcoin, poi arrivarono i blockchain. Seguirono criptovalute e protocolli decentralizzati.

Ora arrivano gli ICO. E arrivano anche i fondi ICO. E arriverà un incidente.

Per parafrasare il famoso titolo del libro di Clay Shirky, Here Comes Everybody , un moniker che descrive come le folle si formano online rapidamente come un incendio.

Nuovi token vengono elencati ogni settimana. Decine di start-up stanno pianificando i loro ICO e i fondi specializzati in questi token stanno alimentando la frenesia degli investimenti e della speculazione. Anche i siti Web offrono servizi pronti all'uso con cui creare, promuovere, eseguire ed elencare il tuo ICO, descrivendo il processo come facile come la cottura a microonde.

I regolatori stanno osservando, per lo più senza intraprendere azioni dannose (finora), che è interpretato positivamente da startup che preferiscono chiedere perdono che permesso. Facciamo di più. La porta è aperta e nessuno la sta chiudendo.

Le aziende dietro questi ICO promettono la luna e le stelle, pubblicando siti Web, white paper, consigli consultivi, canali Slack, GitHubs, peppering con qualche lingua legalese, e completandolo con l'enchilada di supporto completo che possono pensare di - tutto per apparire legittimo, laborioso, intelligente e credibile.

Non fraintendermi. Gli ICO sono un buon modello di finanziamento alternativo che offre una promessa interessante, come ho spiegato in "Come le startup di Cryptocurrencies e Blockchain stanno rivoluzionando il tradizionale modello di capitale di rischio", oltre a delineare alcuni passaggi e criteri su come valutarli

Ma vedo alcuni problemi con l'ambiente attuale.

La diligenza all'avvio è piuttosto leggera

La diligenza è inclinata verso apparenze, rivendicazioni paraboliche, white paper, un minimo di legale e un sacco di vestirsi online. C'è un coinvolgimento relativamente limitato da parte dei venture capitalist tradizionali che tipicamente erogano investimenti iniziali. I VC non sempre hanno ragione, e il loro modello è stato interrotto dagli ICO, ma generalmente hanno un senso sulle anatomie delle startup.

In precedenza, sei stato finanziato perché le tue idee, i team e il progresso iniziale del prodotto erano degni di questo, almeno qualcuno lo pensava così. Ora, le aziende pubblicano un documento che spiega la loro idea, aprono alcuni documenti per le recensioni e chiedono denaro in cambio della promessa di consegnare qualcosa in uno o due anni, che può o non può essere accettato dal mercato.

Lungo la strada, trascinano una folla di investitori che ci comprano, senza necessariamente essere ben informati, né aver usato il prodotto. Durante questo processo, non si parla molto delle abilità di esecuzione, dell'esperienza operativa o del resto della squadra che finirà per essere assunto. Gran parte dell'analisi è in superficie, spesso difficile da provare o smentire, in parte a causa di un'urgenza impetuosa e artificiale.

Le tre caratteristiche tipiche, squadra, prodotto e mercato sembrano aver preso una posizione secondaria rispetto alle tre nuove parole magiche: token, blockchain e decentralizzazione.

Il collegamento dell'utilità token non è sempre presente

L'assunto che tutto con un potenziale effetto di rete funzioni con un punto di partenza per la decentralizzazione non è completamente vero. La blockchain non è per tutto.

La soluzione o il prodotto in fase di sviluppo deve avere un solido modello di business model che ha un valore particolare quando si verificano il decentramento e / o la tokenizzazione delle azioni. La promessa di un nuovo modello deve essere molto avvincente.

Nel nome del decentramento, le promesse sono grandi. Non puoi semplicemente dare uno schiaffo a qualcosa e aspettarti che la magia accada.

Il token non è il modello di business. La proposizione di valore o l'utilità abilitata dal token è il modello di business e tale collegamento deve essere presente nella fase iniziale. Se la direzione non è giusta, il percorso scelto non porterà ad un buon posto.

Il clamore del marketing è spaventoso

Alcuni ICO vengono commercializzati come una nave spaziale, ma in realtà nessuna startup è una nave spaziale. Gran parte della comunicazione è orientata verso le ipotesi più ottimistiche, ma nulla va avanti in linea retta.

Con un ICO, tre periodi asincroni sembrano essersi offuscati e collassati in uno: fase iniziale, go-to market, adattamento prodotto-mercato. Solo perché ha senso in teoria, non significa che avrà senso quando le realtà del mercato entreranno nel quadro.

Vero che un certo livello di febbre della speculazione può aiutare a finanziare progetti e dare loro una vita di pista più lunga, ma se le aspettative superano di molto la realtà, le lacune potrebbero essere più difficili da colmare, con conseguente spirale in discesa.

Per ragioni buone o cattive, raccogliere molti soldi può nascondere molti errori lungo la strada, e c'è un po 'di quello che sta succedendo.

L'ingegneria finanziaria ha le sue trappole

Una regola empirica per molti ICO è stata quella di allocare l'85% dei token al mercato e mantenere il 15% per sviluppatori e società, ma questo è un rapporto rischioso. È equivalente a raccogliere tutti i tuoi finanziamenti contemporaneamente. Nei casi migliori, le aziende presuppongono che il token aumenti di prezzo, il che consentirebbe all'azienda (o all'operatore del protocollo) di non dover mai più raccogliere fondi. Ma non tutte le aziende sono come bitcoin o ethereum, così come non tutte le startup sono come Facebook o Twitter.

Naturalmente, una società intelligente non rilascerà più fondi a se stessa fino a quando non saranno raggiunti i traguardi, ma pochi eserciteranno quel tipo di disciplina. Un numero minore di ICO prevede una disposizione per eventi di finanziamento successivi oltre l'ICO.

Tutto sommato, il finanziamento di una startup non è un affare one-shot. Troppa ingegneria finanziaria è solo questo. Inviterei chiunque pianificasse un ICO a rileggere l'eccellente documento "Security Laws Framework for Blockchain Tokens", in particolare l'appendice.

Il successo ICO non equivale al successo aziendale

Successo significa molti utenti con impegno continuo, attività ecosistemica stabile, vantaggi visibili dal servizio o prodotto e alcune entrate iniziali o creazione di ricchezza per dimostrare che il prodotto-to- l'allineamento del mercato sta funzionando.

Tutti questi richiedono tempo e diversi passaggi lungo la strada che tipicamente avvengono gradualmente e in modo proporzionale. Nessuna startup nasconde mai tutto dal primo tentativo. Le iterazioni e le evoluzioni sono la norma e le società ICO devono essere realistiche al riguardo.

I migliori ICO saranno quelli in cui gli utenti hanno una partecipazione nel futuro del business e dove le loro azioni fanno qualcosa per aumentare il valore della rete o dell'attività sottostante. Ad esempio, i titolari di token possono essere partecipanti diretti come utenti del prodotto o del servizio. Questa è l'impostazione incentivata finale (supponendo che il servizio sia di valore inestimabile), oltre a comprendere gli aspetti dell'economia circolare del modello di business.

I motivi legali sono ancora traballanti

Nonostante le apparenze di successo nell'eludere gli ostacoli legali o normativi, alcune pratiche semplicemente non hanno senso.

Perché i token possono essere scambiati prima che il protocollo o il prodotto siano distribuiti sul mercato? Aumentare le aspettative con la speranza che i prezzi dei token aumentino di mesi e anni prima di andare sul mercato non può che andare così lontano prima che i legislatori inizino a sollevare le sopracciglia su quella pratica.

Non tutte le società possono sopravvivere alle fluttuazioni dei prezzi, alla volatilità e alle ondate speculative che ci si aspetteranno quando non ci sarà altro che speculazioni e scambi che determinano il prezzo del token. Guarda la volatilità di BTC, ETH e STEEM, e questi sono esempi con prodotti reali che funzionano e hanno migliaia di utenti.

Rimangono ancora troppe incognite normative:

Ci sarà un tetto massimo per gli importi totali? Ci saranno requisiti di conformità generali più stringenti? I token potranno essere scambiati, prima della disponibilità del prodotto? I requisiti di segnalazione o di controllo possono essere applicati? È probabile che i requisiti di maturazione e liquidità siano ragionevoli?

L'ironia di elencare i token troppo presto è che ora i consumatori che li scambiano possono perdere i loro soldi molte volte (tramite scambi multipli), non solo una volta tramite un modello di buy-and-hold.

È troppo presto per giocare al gioco hedge fund

La maggior parte degli hedge fund non ha alcuna conoscenza in termini di intuizioni di business e esperienza con la raccolta di startup e il lavoro con loro. Speculare su strumenti incerti è come turbocharging di un'auto che è già diretta in un fosso. L'incidente accadrà più velocemente.

Gli hedge fund agiscono basandosi su ciò che sono nutriti in un'offerta del prospetto, o sulla base della loro comprensione superficiale delle prospettive di un'azienda, per non parlare del mercato che lo circonda.Ottimizzano le loro operazioni sull'analisi quantitativa, sulle abilità di trading e recentemente sull'apprendimento automatico o sul processo decisionale supportato dall'IA.

Alcuni stanno giocando l'acquisto iniziale di token con crawler automatici di portafoglio e altri strumenti maliziosi che consentono loro di afferrare automaticamente i token in anticipo (battendo l'acquirente medio), e successivamente rivendicare un "guadagno" poche ore dopo.

Alcuni fondi vengono commercializzati in modo aggressivo sulla base di questi exploit a breve termine e di profitti cartacei sugli ICO che non sono ancora operativi. Il rapporto del fondo con i fondatori di ICO è per lo più transazionale.

I fondatori intelligenti sono meglio serviti con denaro intelligente o folle benigne come punti influenti per il loro destino, e non dovrebbero lasciare che i fondi che sono stati istituiti per scopi di trading prendano ampie posizioni nella distribuzione dei loro token.

Gli ICO dovrebbero attirare i finanziatori dei partner che possono aiutarli e non essere alla mercé di quelli che possono scambiarli e pomparli, perché in seguito li scaricheranno a loro piacimento. Se si ha familiarità con l'ambiente azionario da banco e la continua necessità di promuovere azioni con comunicati stampa e annunci superficiali, siamo in questo territorio.

Il tipo di diligenza che i fondi intraprendono su un'offerta di token non è la stessa della diligenza necessaria per un'azienda, un'idea o un prodotto.

La maggior parte dei fondi alimenterà il treno speculativo senza preoccuparsi (o sapere) del vero business sottostante. I fondi focalizzati sul trading di criptovaluta potrebbero diventare quel destabilizzatore artificiale e il punto di svolta per un successivo incidente che alla fine ci riporterà alla realtà.

Blocco della festa o avvio di un lancio

Sì, voglio che la festa ICO continui, ma vedo partecipanti che sono lì solo per il viaggio. Sto vedendo le aziende e le idee ottenere finanziamenti da ICO su una possibilità aleatoria e di preghiera di avere successo. Alcuni altri che in precedenza non hanno nemmeno sollevato nei circoli privati, stanno ora optando per la rotta ICO.

Come ho detto prima, ecco che arrivano tutti. Quando la festa diventa sovraffollata e i visitatori indesiderati lo vogliono più forte e più grande, gli eventi possono diventare imprevedibili.

Nella tecnologia, spesso non si ottiene nulla di eccezionale senza esuberanza irrazionale, ma quando il pendolo oscilla troppo lontano, ci sarà qualche danno. A lungo termine, speriamo che i benefici superino di gran lunga le insidie ​​che si incontrano lungo la strada, e forse questo è l'unico modo in cui accadono le cose buone.

Gli ICO dovrebbero essere come una IPO con una criptovaluta, ma in realtà si tratta di scommesse di finanziamento in una fase iniziale. La maggior parte di queste società non sopporterà l'esame dei mercati pubblici (che sono entrati, che gli piaccia o no), mentre desiderano che abbiano la vita privata delle startup in fase iniziale.

Un ICO è l'inizio e il mezzo per un fine, non il fine stesso. L'ICO non è il grande facilitatore dei modelli di business e l'incredibile innovazione. La blockchain è. Un ICO è un modello alternativo di finanziamento, operativo e di proprietà.Hai ancora bisogno di imbullonarti un buon affare. Non hai un pass lì e hai bisogno di fare un po 'di cose.

Prendi tutto con un pizzico di sale, due pizzichi di hype e tre spruzzi di pio desiderio.

People walking image via Shutterstock

Questo articolo è stato precedentemente pubblicato da Startup Management ed è stato ripubblicato qui con autorizzazione.