Anche per gli standard di mercato spesso esagerati della criptovaluta, il prezzo dell'XRP è scoppiato in ritardo.

La criptovaluta che alimenta il Ripple Consensus Ledger distribuito, una piattaforma tecnologica di contabilità distribuita focalizzata sull'attività aziendale sviluppata dalla Ripple di San Francisco, è aumentata di oltre l'1/000% negli ultimi 30 giorni, raggiungendo un nuovo massimo storico su 2 aprile.

Ma qual è la ragione per l'improvvisa impennata?

Finora, i mercati sono stati lasciati a speculare, osservando i mercati di criptovaluta più ampi che hanno visto una nuova volatilità. Eppure, Ripple sta ora valutando l'attività di mercato, sostenendo che i forti picchi di valore di recente sono la prova del suo progresso.

Il CEO di Ripple, Brad Garlinghouse, ha dichiarato a All4bitcoin:

"Abbiamo avuto un significativo rally nei prezzi XRP, ma riflette il grande lavoro svolto per rendere Ripple una soluzione molto convincente."

Ha sottolineato che ci sono stati "enormi" miglioramenti della rete, aggiungendo che la sua azienda ha investito in modo significativo nel garantire che il Ripple Consensus Ledger - insieme a XRP - diventi veramente una tecnologia leader.

Tuttavia, non tutti i partecipanti al mercato concordano sul fatto che esiste una correlazione diretta.

Dal momento che il prezzo dell'XRP ha subito una forte volatilità (in aumento o diminuzione del 10% in alcune sessioni singole), alcuni affermano che la moneta digitale è diventata l'ultima vittima dell'attività di trading "pump and dump", hanno detto a All4bitcoin diversi analisti.

Ripple non è certo il solo a questo riguardo, dal momento che molti altri protocolli di asset alternativi sono saliti ai massimi storici di recente e hanno subito notevoli cali.

Ridimensionamento e speculazione

Un altro importante sviluppo che ha contribuito a fornire un vantaggio per i prezzi XRP è il dilemma del ridimensionamento dei bitcoin, secondo Garlinghouse.

La comunità bitcoin non è stata finora in grado di formare un consenso su come affrontare al meglio il problema delle dimensioni dei blocchi, e questo sta suscitando interesse nelle alternative, ragionò.

A causa del problema tecnico, il tempo medio necessario per confermare le transazioni bitcoin è aumentato significativamente negli ultimi mesi, raggiungendo i 168 minuti del 27 marzo e i 145 minuti del 31 marzo.

Garlinghouse ha cercato di contrastare questa performance con Ripple, tweetando il 31 marzo che le conferme della sua rete erano in media di 3. 7 secondi, mentre costa $ 0. 00031 per transazione rispetto a $ 0. 48 utilizzando bitcoin.

Eppure, anche qui, gli analisti hanno offerto un quadro alternativo, sostenendo che la rapida crescita del prezzo di Ripple era più indicativa dell'attività speculativa del mercato.

Jacob Eliosoff, un commerciante di fondi di criptovaluta, ha detto a All4bitcoin che XRP sta sicuramente beneficiando di un "fervore altcoin" tra i commercianti attivi.Di conseguenza, gli acquirenti sono stati influenzati da alcune notizie, o alcuni grandi acquirenti hanno scelto questa settimana per stimolare l'attività del mercato, ha postulato.

Per quanto riguarda il calo del prezzo che seguì presto, gli analisti hanno detto che questo potrebbe aver segnato un periodo di "presa di profitto", in cui i possessori di Ripple a lungo termine hanno venduto (e riacquistato ad un prezzo inferiore) per aumentare il loro ritorno sull'investimento .

Crescente credibilità?

Rimane comunque aperta la questione se questa attività sia di reale utilizzo per la piattaforma Ripple. In quanto tali, le dichiarazioni di cui sopra segnano una divisione tra la visione della startup sul mercato e quella degli avidi trader.

Garlinghouse, ad esempio, ha suggerito che la rete di Ripple potrebbe anche essere più pratica rispetto a quella di bitcoin, una caratteristica che secondo lui attira gli utenti.

"Una delle grandi differenze tra XRP e molte altre valute digitali è che stiamo risolvendo problemi reali per le banche e fornendo il ROI, il che ci ha dato credibilità nel più ampio spazio di criptovaluta", ha affermato.

Alcuni analisti hanno menzionato la partnership di Ripple con la più grande banca giapponese, MUFG, come contributo per sostenere il prezzo di XRP. Come risultato di questa partnership, il gruppo finanziario asiatico diventerà l'ultimo istituto finanziario a essere coinvolto nella creazione e supervisione delle regole e degli standard delle transazioni di pagamento per la rete di Ripple.

Tuttavia, tali idee sono in qualche modo contrastate dall'aumento dell'attività di negoziazione sui mercati tipicamente associati a scambi più speculativi.

Ad esempio, un operatore del gateway Ripple ha proiettato più di tre quarti delle attività commerciali di XRP su Poloniex, uno scambio di criptovalute alternative che non offre trading in valuta fiat.

In questa luce, le recenti mosse potrebbero segnare una combinazione di fattori.

Tim Enneking, presidente dell'hedge fund di criptovaluta Crypto Asset Management, ha suggerito che la proposta di valore sviluppata da Ripple stava forse incoraggiandola a negoziare in modo più aggressivo.

Ha concluso:

"In termini percentuali, le mosse di BTC sono diventate sempre più piccole da anni, per coloro che sono abituati a commerciare in quell'ambiente - con i rischi e i benefici che ne derivano - i alts sono semplicemente diventati più interessanti . "

Immagine punto interrogativo tramite Shutterstock