La casa automobilistica tedesca Porsche ha rivelato il vincitore di una gara di blockchain startup annunciata ad aprile.

Come riportato da CoinDesk all'epoca, Porsche sollecitava le voci delle startup come parte di un'offerta più ampia per esplorare come applicare blockchain alla propria attività. Il costruttore ha detto oggi che più di 100 candidati sono entrati nel concorso.

Il vincitore è una startup chiamata Xain AG, fondata nel febbraio di quest'anno e con sede in Germania. L'avvio sta cercando di applicare la blockchain al processo di produzione industriale, sfruttando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico in tandem.

Xain AG riceverà un premio in denaro del valore di € 25.000 e un posto nel programma di accelerazione della HHL Leipzig Graduate School of Management.

Forse più in particolare, l'avvio e la casa automobilistica lavoreranno insieme sulla ricerca blockchain a partire da agosto. La collaborazione partirà con una fase di sviluppo di tre mesi del prototipo presso SpinLab, un acceleratore basato a Lipsia sostenuto da Porsche.

Nelle dichiarazioni, Porsche ha ripetuto affermazioni precedenti che vuole sfruttare l'esperienza delle startup mentre esplora i potenziali usi della tecnologia.

"Miriamo a ottenere nuove prospettive sul potenziale dirompente del blockchain del sistema di transazione dalla scena di avvio", ha detto Martin Roth, manager di Porsche per strategia, finanze e gestione del rischio.

Porsche non è l'unica casa automobilistica a sperimentare la tecnologia blockchain.

A maggio, Toyota ha presentato un nuovo sforzo di ricerca interna. E all'inizio di quest'anno, Daimler AG ha annunciato che si stava unendo al progetto Hyperledger, uno sforzo di sviluppo blockchain supportato dalla Linux Foundation.

Immagine Xain AG per gentile concessione di Porsche