Una startup blockchain fondata da un ex chief security officer di LG Electronics sta rilasciando una piattaforma di ricerca decentralizzata che afferma sarà più sicura per gli utenti e più economica per gli inserzionisti.

Chiamato BitClave, l'avvio è guidato da Alex Bessonov, che in particolare ha supervisionato i controlli di sicurezza e la ricerca per i prodotti LG nel 2015 e 2016, un ruolo in cui ha affermato di essere esposto a come anche le tecnologie più attentamente progettate possono andare storte.

Questo background, così come la sua aspirazione a costruire diversi tipi di sistemi digitali, alla fine lo portò a creare l'Ecosistema di ricerca attiva BitClave (BASE), un progetto che iniziò a dedicare i suoi talenti a tempo pieno alla fine del 2016.

Basata sulla blockchain ethereum, BASE ora aspira a fornire un'esperienza simile a un motore di ricerca tradizionale, sebbene consenta agli utenti un maggiore controllo sulla quantità di dati che condividono con gli inserzionisti, fornendo alle aziende un obiettivo pubblicitario più mirato.

"Ho sempre voluto creare sistemi in cui avere il pieno controllo contro qualcuno che rivende i tuoi dati", ha detto a CoinDesk.

E uno dei "più grandi punti deboli" per i consumatori e le aziende è la pubblicità online in cui dominano i gusti di Google.

Ha spiegato:

"Non hai voce in capitolo e non hai alcun controllo sui tuoi dati. D'altra parte, se guardi dalla [prospettiva] di un'azienda, stai prendendo di mira qualcuno che Google ti dice di target. "

Ricerca decentralizzata

A un livello più granulare, BASE crea contratti intelligenti tra gli utenti e gli inserzionisti online che in genere incontrano, tagliando l'intermediario pubblicitario.

"Crei la tua identità su blockchain facendo shopping, facendo cose su internet, andando nei negozi al dettaglio e così via", ha detto Bessonov, aggiungendo:

"Ogni volta che fai qualcosa di significativo, questo è registrato su la blockchain è crittografata con la tua chiave in modo che sia privata ed anonimi. Se decidi di attivare un sistema e effettuare una ricerca simile all'esperienza di Google, puoi sbloccare i dati. "

Gli utenti sono incentivati ​​a utilizzare BASE effettuando ricerche pertinenti per l'inserzionista. Ad ogni ricerca, un utente riceve un numero di token di attività di consumo (CAT), la valuta dedicata di BASE, dall'inserzionista online se la ricerca soddisfa i dati demografici giusti.

CAT può quindi essere utilizzato per acquisti online se un commerciante accetta la valuta. Ad esempio, se un utente sta cercando un'auto, può scegliere di mostrare i dati sulla sua posizione per consentire ai concessionari di pubblicizzarli.

"Ci sarà un contratto intelligente scritto da un concessionario che dirà che i criteri A, B e C sono accaduti, mi piacerebbe indirizzare questa persona con il nostro annuncio", ha spiegato Bessonov.

Approccio ecosistemico

BitClave è ora in procinto di costruire un ecosistema attorno a BASE dove i rivenditori possono creare la propria interfaccia di ricerca.

Finora, l'azienda afferma che è in trattative di partnership con rivenditori online per iniziare a utilizzare il sistema, e prevede di ospitare una folla per i token CAT più tardi questo mese per aumentare la consapevolezza tra i potenziali utenti. (BitClave ha fissato l'obiettivo di avere 1 milione di ricerche al mese entro la fine dell'anno.)

È un compito ambizioso, poiché usare Google e Amazon per le ricerche al dettaglio è diventato così radicato con la maggior parte degli utenti web, ma BitClave crede che i token crittografici abbiano il potere di cambiare questo comportamento.

"Ci sono Google, Facebook e Amazon e praticamente tutti gli altri", ha detto Bessonov concludendo:

"Stiamo costruendo un ecosistema in cui tutti possono partecipare."

Immagine del logo LG tramite Shutterstock