Le valute digitali fungono sempre più da piattaforma di riciclaggio di denaro per "imprenditori criminali freelance che operano su un modello di business criminale come servizio", secondo un nuovo rapporto Europol.

L'agenzia di contrasto dell'UE ha affermato che il declino delle tradizionali reti criminali gerarchiche sarà accompagnato dall'emergere di singoli imprenditori criminali, che si uniscono su una base di progetto.

Il rapporto, che identificava i fattori chiave che influenzano il panorama criminale dell'UE, prevedeva che il ruolo degli organizzatori di criminalità indipendente sarebbe "diventato più importante".

Ha aggiunto che le persone con competenze informatiche sono molto preziose per le organizzazioni criminali e che si prevede che le persone con tali competenze pubblicizzino i loro servizi in cambio del pagamento in criptovalute.

Il rapporto continua:

"Le valute virtuali sono uno strumento ideale per il riciclaggio di denaro e, oltre ai metodi tradizionali di stratificazione, le criptovalute utilizzano servizi di riciclaggio specializzati per nascondere le transazioni al punto in cui è molto dispendioso. "

Pur riconoscendo che le valute digitali sono generalmente progettate per un uso legittimo, l'analisi afferma che il loro anonimato significa che sono" pesantemente abusate dai criminali ".

"Mentre le valute virtuali continuano a evolversi, è probabile che si sviluppino più valute di nicchia, adattate alle attività illecite e fornendo maggiore sicurezza e un vero anonimato", ha osservato, aggiungendo che "l'anonimato offerto all'acquirente dall'uso di criptovaluta può ridurre le barriere all'ingresso per i membri del pubblico in generale per essere coinvolti nell'acquisto online di materiale illegale ".

La pubblicazione del rapporto fa seguito a un altro studio prodotto dal centro europeo per la criminalità informatica di Europol, in cui si sottolineava che il bitcoin veniva sempre più utilizzato per pagare i livestream di sesso infantile trasmessi su siti Internet illeciti.

Immagine via Shutterstock.