"Stiamo investendo in circa 10 startup bitcoin", ha rivelato Scott Robinson di Plug and Play a un pubblico di investitori alla recente Winter Expo.

La folla presente ha visto una serie di lanci di startup fintech (tecnologia finanziaria), 11 dei quali focalizzati sul bitcoin.

Robinson gestisce le iniziative bitcoin al Plug and Play Tech Center, un incubatore e acceleratore di avvio che si è interessato alle startup bitcoin negli ultimi tempi.

La sede di Plug and Play a Sunnyvale, in California, ospita anche il settimanale Silicon Valley Bitcoin Meetup, che ha 397 membri e si riunisce dalle 18:00 alle 20:00 (ora locale) ogni martedì sera. Alla fiera, Robinson ha chiamato bitcoin "una delle cose più eccitanti della valle".

Ecco una carrellata delle startup bitcoin che hanno lanciato finanziamenti:

Bitwal

"Offriamo un modo per prelevare i bitcoin dai bancomat tradizionali", ha dichiarato Brian Santos, CEO di Bitwal. Santos ha progettato un modo per caricare e scaricare bitcoin da una scheda ATM.

Il concetto di Bitwal è di "caricare in sicurezza la valuta digitale in una carta di debito ricaricabile". Secondo Santos, ha un limite di $ 2, 000 al giorno, da 1,5 milioni di bancomat a livello globale. La compagnia ha in programma di operare come un servizio alimentato dalla rete di pagamenti di Ripple.

Novelty Lab

L'acquisto di bitcoin è un "punto dolente per gli utenti e le persone non riescono a trovare soluzioni nel proprio mercato", ha dichiarato Taras Kuzin, CEO di Novelty Lab e ex direttore di Western Union.

Novelty Lab prevede di realizzare uno scambio operativo completo per fornire la prossima generazione di servizi finanziari per consumatori e imprese. La società ha già gestito 5, 400 transazioni. Prevede di utilizzare qualsiasi raccolta di fondi per lavorare verso l'ottenimento di licenze di trasferimento di denaro in tutti i 50 stati degli Stati Uniti.

CrowdCurity

"Le aziende bitcoin online vengono quotidianamente compromesse", ha dichiarato Jakob Storm, uno dei fondatori di CrowdCurity. La compagnia affida la sicurezza IT alle aziende bitcoin. Ciò comporta la creazione di programmi di ricompensa per la sicurezza con best practice e regole per i test.

CrowdCurity ha già avuto più di 100 professionisti della sicurezza che verificano le vulnerabilità. E metà dei suoi premi sono stati pagati in bitcoin. "Siamo 99designs incontra la sicurezza IT", ha dichiarato Storm.

BitPagos

Il co-fondatore Mugur Marculescu ha iniziato il suo pitch su BitPagos raccontando la storia di Sebastian, il CEO argentino della compagnia, e citando che la valuta del suo paese "ha perso il suo valore in tre tempi separati". In alcuni paesi dell'America Latina, c'è una perdita del 30 - 50% dei pagamenti di elaborazione delle carte di credito da parte dei commercianti, ha aggiunto.

BitPagos mira a risolvere questo problema accettando le carte di credito e pagando in bitcoin, proteggendo gli utenti dall'inflazione e da altri problemi.La società si sta concentrando sugli hotel nel mercato latino-americano per iniziare.

CoinMKT

Il fondatore Travis Skweres afferma che il suo scambio CoinMKT rappresenta "come il mondo commercia criptovaluta". La società commercializza in USD e sette diverse valute decentralizzate, tra cui bitcoin, litecoin e namecoin.

Skweres ha descritto il denaro distribuito come la "più ridicola opportunità imprenditoriale e rivoluzionaria". La società ha sottoscritto oltre 13.000 trader, il 15% dei quali utilizza denaro reale. CoinMKT sta pianificando l'espansione internazionale in "grandi paesi che non hanno uno scambio bitcoin", secondo Skweres.

PawnCoin

John Light, che ha fondato lo scambio di scambio di cryptocurrency a Buttonwood nel centro di San Francisco, è il fondatore di PawnCoin. L'idea che guida l'azienda sta permettendo alle persone di avere liquidità, mentre ancora si aggrappano al bitcoin.

"Che cosa fai quando hai bisogno di contanti?" "Il bitcoin è una risorsa con un potenziale positivo, ma gli investitori hanno bisogno di liquidità", ha affermato. PawnCoin ha in programma di offrire la verifica dell'ID in meno di 90 secondi e il pagamento rapido tramite molteplici opzioni di pagamento: i clienti possono quindi accedere al valore del loro bitcoin.

Vaurum

"L'acquisto di bitcoin è completamente estraneo rispetto a qualsiasi altro prodotto finanziario", ha affermato Avish Bhama, CEO di Vaurum. Bhama ha avuto precedenti esperienze nel settore finanziario e ha coperto la valuta presso Apple.

La sua azienda sta costruendo un sistema per fornire al mondo finanziario l'accesso al bitcoin, poiché attualmente non ha una grande capacità di entrare e uscire dagli investimenti in bitcoin.

"Bitcoin è un prodotto finanziario con una mancanza di accesso", ha detto al pubblico. Vaurum ha già chiuso i suoi primi clienti istituzionali.

Raspberry Coins

"Abbiamo costruito un minuscolo supercomputer", ha dichiarato Tony San, CEO di Raspberry Coins. La società presentava qualcosa chiamato "Microminer", che San descriveva come "un supercomputer mobile per i miei bitcoin".

L'azienda ha costruito il proprio hardware per essere più flessibile dei computer tradizionali, poiché la sua macchina "funziona alla velocità dell'hardware grezzo". La società spera di utilizzare il suo modello "potenza dell'hardware, flessibilità del software" per il bitcoin mining e altre applicazioni, come testare gli elicotteri Sikorsky.

Gliph

"Scarica Gliph, allega un portafoglio bitcoin esistente, è un'esperienza semplice", ha dichiarato Rob Banagale, CEO della mobile app Gliph. La società vuole "aiutare a portare bitcoin nel mondo" attraverso la messaggistica, in base alla quale gli utenti attribuiscono i bitcoin alle comunicazioni, proprio come fanno oggi le persone con i file nella posta elettronica.

L'azienda sta anche esplorando concetti di mercato peer-to-peer e prodotti di identità. Un concetto, "email nascosta", è già parte della sua app.

Nota del redattore: Gliph iOS è stato costretto a rimuovere la sua funzionalità di collegamento bitcoin da parte di Apple. Tuttavia, questa funzione è ancora disponibile sui dispositivi Android.

BlockScore

"Il bitcoin è pseudonimo", ha dichiarato Alain Meier, uno dei fondatori di BlockScore. Il prodotto dell'azienda "aiuta le aziende a prendere decisioni" sui clienti utilizzando la catena dei blocchi per identificarli.

BlockScore sta implementando anche un'API che aiuterà a verificare i clienti attraverso dozzine di record pubblici. Si caricherà $ 1. 10 per la verifica dell'ID e 40 centesimi per una domanda aggiuntiva che garantirà che le transazioni vengano eseguite da una persona reale.

Gambit

Jay Severson, il fondatore di Gambit, ha detto al pubblico che ha deciso di avviare una società di videogiochi bitcoin dopo aver notato che "le transazioni di SatoshiDice occupano molta catena di blocchi".

La compagnia ha una piattaforma di gioco multiplayer online in tempo reale che consente alle persone di giocare e guadagnare bitcoin. Gli utenti possono depositare bitcoin e fare scommesse sul sito. Giochi come "Rock Paper Scissors" e "Bitnopoly" sono due dei sette giochi disponibili sulla piattaforma in questo momento.