Coinbase ha raccolto $ 100 milioni in finanziamenti della serie D in quello che è il più grande singolo round di finanziamenti tradizionali per una startup blockchain pubblica o criptovaluta, secondo i dati di CoinDesk.

Annunciato oggi, il round è stato condotto da Institutional Venture Partners (IVP), una società di venture capital della Silicon Valley che conta alcune delle più grandi startup tecnologiche e digitali, tra cui Dropbox, GitHub e Netflix, tra i suoi portfolio. Partecipano anche Battery Ventures, Draper Associates, Greylock Partners, Section 32 e Spark Capital.

Il completamento del round fa aumentare il finanziamento collettivo di Coinbase a oltre 217 milioni di dollari, superiore a qualsiasi altra società del settore che abbia raccolto fondi da investitori accreditati.

Inserito nel contesto, criptovaluta e avvio di libri misti distribuiti hanno generato un aumento di $ 1. 9 miliardi fino ad oggi, il che significa che Coinbase ora rappresenta il 10% di tutto il capitale di rischio investito in startup blockchain.

Nelle dichiarazioni, Coinbase ha dichiarato che utilizzerà i fondi per espandere il proprio team di supporto ai clienti e ingegneri, una dichiarazione che segue gli impegni precedenti a sostegno crescente in un'ondata di diversificazione dei reclami dei clienti.

Gioco di numeri

Coinvolgendo di nuovo i dati, Coinbase ha raccolto due dei più grandi round di finanziamento del settore da quando è stato fondato nel giugno 2012 e incubato da Y Combinator.

Più recentemente, Coinbase ha completato un round di finanziamento della serie C all'inizio del 2015, ottenendo 75 milioni di dollari da un gruppo di investitori che comprendeva il New York Stock Exchange e il gruppo di servizi finanziari Fortune 500 USAA. Nel frattempo, ha anche raccolto $ 10. 5 milioni da Mitsubishi UFJ.

Nel contesto, tuttavia, sono i round Series C e Series D che si distinguono come tra i più grandi del settore.

Ancora, il giro da $ 100 milioni di Coinbase è notevolmente inferiore ai $ 107 milioni raccolti dall'avvio R3 del registro distribuito come parte del suo ciclo di Serie A rivelato a maggio. In particolare, tale cifra dovrebbe salire con l'aggiunta di una terza tranche di capitale ancora da chiudere.

Anche se ampiamente riportato in eccesso di $ 110 milioni, la società di portafoglio di Andreessen Horowitz, 21 Inc, probabilmente non ha mai raccolto questo finanziamento in un singolo round. I materiali per gli investitori ottenuti da CoinDesk indicano che stava raccogliendo una serie C da 75 milioni di dollari all'inizio del 2015.

L'idea che il finanziamento sia stato aumentato nel tempo, in piccoli turni, è sostenuta anche dalla scrittrice Nathaniel Popper, che riporta una piccola cifra di $ 25 milioni di round non sono mai stati resi pubblici.

ICO blues

In un altro contesto, tuttavia, il finanziamento di Coinbase è inferiore a tre altri progetti di blockchain open source.

Secondo il tracker ICO di CoinDesk, i progetti blockchain hanno raccolto più di $ 1.6 miliardi vendendo dati crittografici progettati per alimentare i loro protocolli attraverso un metodo di finanziamento noto come offerta iniziale di monete (ICO) o vendita di gettoni.

E anche se non è esattamente un confronto tra mele e mele (gli ICO sono un meccanismo di finanziamento nuovo e poco compreso), mostrare l'aumento di Coinbase nel contesto serve a mostrare il potenziale di quel mercato.

Evidenzia anche il suo potenziale eccesso.

Sebbene Coinbase sia attiva da anni, ha centinaia di dipendenti e vanta $ 25 miliardi nel volume di scambi degli utenti sul suo prodotto di scambio GDAX, molti prodotti ICO hanno raccolto di più dagli investitori con poco più di un white paper e codice altamente criticato.

Tuttavia, con i VC più tradizionali che dimostrano la volontà di investire in ICO e token, la metrica sarà probabilmente da tenere d'occhio mentre mette in luce i cambiamenti in atto nel settore del finanziamento blockchain.

Disclosure: CoinDesk è una controllata di Digital Currency Group, che detiene una partecipazione azionaria in Coinbase.

quartier generale di Coinbase tramite gli archivi CoinDesk; Grafici di Alex Sunnarborg