Con oltre $ 800 milioni finora investiti in startup di tecnologia bitcoin e blockchain dal 2012, è sicuro dire che i venture capitalist sono certamente affascinati.

Gli investimenti nel settore hanno già superato il totale cumulativo per il 2014, con oltre 380 milioni di dollari promessi alle start-up nei round di finanziamento annunciati pubblicamente quest'anno.

Sebbene sia una cifra impressionante da sola, ciò che questo numero non riesce a trasmettere è il numero di semi alle imprese in fase avanzata che scommettono sulla nuova ondata di innovatori che mirano a portare avanti la tecnologia dei bitcoin e dei blockchain.

I dati di Venture Capital di BitDesign di CoinDesk indicano che quasi 200 società di venture capital hanno investito in società bitcoin, un totale che esclude le varie operazioni private tenute fuori dagli occhi del pubblico per progetti di furtività ancora non annunciati.

Di queste molte società di investimento, tuttavia, sono emersi leader chiari i cui investimenti e ideali hanno influenzato l'intero ecosistema.

Tenendo questo a mente, abbiamo stilato un elenco di 10 delle più influenti e visibili società di investimento del settore.

IDG Capital Partners

L'unica entità non statunitense nell'elenco, China Capital di IDG è emersa come un investitore precoce, ma conservatore, con una maggiore enfasi sulle applicazioni della blockchain come libro mastro distribuito.

Il primo investimento di IDG è avvenuto durante il finanziamento a maggio 2013 di Ripple Labs, un fornitore di protocollo di pagamento distribuito che ha raccolto $ 37 milioni in totale e ha recentemente chiuso $ 28 milioni Serie A.

Successivamente, ha preso parte alla raccolta fondi da $ 1 milioni di Koinify . Originariamente concepito come Kickstarter decentralizzato, Koinify ha annunciato che prevede di girare a causa di entrate insostenibili.

Sebbene l'azienda sembri preferire gli investimenti nella tecnologia dei registri distribuiti, IDG ha comunque sostenuto uno dei maggiori fornitori di servizi bitcoin, Circle Internet Financial, con sede a Boston, avendo partecipato alla $ 50m Series C di Circle ad aprile.

Un rappresentante di IDG Ventures USA ha indicato che l'azienda è attualmente alla ricerca di opportunità nella fase iniziale, mentre la sua controparte basata in Cina è focalizzata su operazioni in fase avanzata.

Khosla Ventures

Descritto da TechCrunch come una "ditta mega VC", la Khosla Ventures di Menlo Park ha recentemente raccolto $ 400 milioni per il suo prossimo lotto di investimenti seed, alcuni dei quali potrebbero finire essere dedicato a imprese bitcoin o blockchain.

Khosla è stato relativamente tranquillo nel pubblico per quanto riguarda la sua posizione sul bitcoin, la blockchain e se la sua tesi di investimento favorisce l'una o l'altra. Ciò nonostante, ciò non ha impedito di partecipare ad alcuni dei round di finanziamento più chiacchierati nello spazio.

Il portafoglio di bitcoin di Khosla include il leader di raccolta fondi 21 Inc, che ha accumulato oltre 120 milioni di dollari in capitale iniziale, nonché la più grande tecnologia del settore, Blockstream.

Altrove, Khosla ha sostenuto più piccoli round di finanziamenti da parte della società specializzata in tecnologie a catena e fornitore di servizi finanziari BlockScore.

Boost VC

Il Boost VC di San Mateo potrebbe allontanarsi da un focus specifico su bitcoin (recentemente annunciato che la sua nuova classe sarebbe ugualmente dedicata alla realtà virtuale), ma sin dal suo inizio nel 2013, è stato uno dei più prolifici investitori nello spazio.

Boost VC ha dichiarato che mira a sostenere 100 aziende bitcoin entro il 2017 e vanta già un portafoglio comprendente start-up con potenziale di crescita tra cui Align Commerce, BlockCypher, BTCPoint, BitPagos e Reveal.

Dato che gran parte dei suoi investimenti sono in una fase iniziale, è difficile valutare appieno l'enfasi di Boost sul volume nel suo approccio all'ecosistema.

Finora, solo una delle società in portafoglio, la startup Mirror firmata Blockchain Smart, ha raggiunto una serie A round.

AME Cloud Ventures

Il fondo di avvio iniziale fondato dal fondatore di Yahoo Jerry Yang, AME Cloud Ventures è emerso come un altro investitore cauto e poco frequente nel settore dei bitcoin.

La società con sede a Palo Alto vanta tre delle migliori startup finanziate nel suo portafoglio fino ad oggi - BitPay, Blockstream, Ripple Labs, oltre a Blockcypher e ShoCard, soluzione per identità blockchain.

Nonostante gli investimenti pubblici, tuttavia, sia la società Yang che la sua azienda restano zitti sia per la loro strategia di investimento sia per le opinioni su bitcoin.

Lightspeed Venture Partners

Anche se Lightspeed ha probabilmente rallentato il ritmo dei suoi investimenti nella tecnologia, la società di venture capital è stata una delle sue prime e più vocali sostenitrici, con il socio Jeremy Liew che ha manifestato pubblicamente il suo entusiasmo per la tecnologia nel 2013 e apparso come testimone alle audizioni di New York BitLicense nel 2014.

Complessivamente, Lightspeed ha effettuato un investimento interessante in una serie di società bitcoin e blockchain direttamente o tramite le sue controllate, sostenendo BlockScore, digital asset exchange Melotic e Cambio bitcoin basato sulla Cina BTC Cina. Lightspeed ha anche fatto un investimento iniziale chiave nell'incubatore focalizzato su bitco Boost VC nel maggio 2013.

Tuttavia, Lightspeed si è mosso in maniera decisamente decisiva nell'ottobre 2014 sostenendo un $ 30. 5m round di finanziamento per Blockchain, fornitore di portafoglio bitcoin. I finanziamenti, quindi i più grandi nello spazio, hanno probabilmente posto le basi per round ancora più grandi nella parte superiore del 2015.

Liew ha detto della strategia della sua azienda:

"Crediamo che nei prossimi anni le opportunità principali nel bitcoin l'ecosistema sarà guidato da casi d'uso di store-of-value e speculazione, e solo dopo che questi casi d'uso supportano un mercato di bitcoin molto più alto sarà il bitcoin 2. 0, le opportunità di contabilità distribuita saranno pronte per scalare per realizzare il loro pieno Opportunità. "

Ribbit Capital

Ancora una società di venture capital che ha fornito forse una maggiore capacità di pensiero rispetto agli investimenti nell'ecosistema della tecnologia è Ribbit Capital.

Lanciata nel 2013, la società VC è stata una delle prime a interessarsi allo spazio, con il fondatore Micky Malka che ha aderito alla Bitcoin Foundation, allora il principale gruppo commerciale del settore, come membro del consiglio di settore.

Anche se entusiasta, Ribbit ha sostenuto con altrettanta pazienza alcuni dei più grandi round di finanziamento dell'ecosistema, inclusi quelli di Blockstream, BTCJam, Coinbase, Ripple Labs e Xapo.

Tuttavia, secondo Malka, c'è valore nell'adottare una strategia di investimento a lungo termine per quanto riguarda l'ecosistema. Seguendo la serie C di 75 milioni di dollari di Coinbase, ha detto a CoinDesk:

"La buona notizia per bitcoin è la convinzione a lungo termine dei giocatori affermati che vale la pena capire cosa può accadere in questo ecosistema invece di credere semplicemente che non accadrà mai. ovviamente ancora presto, ma Roma non fu costruita in un anno. "

Union Square Ventures

Spinta dal partner schietto Fred Wilson, Union Square Ventures (USV) è stata tra le più attivamente coinvolte nel dialogo pubblico sulla tecnologia .

Mentre il liberale con la sua lode, tuttavia, USV è stato conservatore con i suoi fondi.

Ad oggi, USV ha investito solo in tre società bitcoin e blockchain - Coinbase, società di servizi bitcoin, rete commerciale decentralizzata OpenBazaar e protocollo di identità open source OneName.

Gli investimenti, sebbene apparentemente disparati, suggeriscono tuttavia una delle tesi più ben definite tra le principali società di VC. USV crede nell'esplorare se la crescita esplosiva consentita dal protocollo bitcoin possa essere applicata ai verticali oltre la finanza piuttosto che agli investimenti nell'ecosistema di supporto di bitcoin.

Come Wilson ha detto a CoinDesk a gennaio:

"Non siamo interessati a investire in una società che è la stessa di Coinbase. Penso che Coinbase abbia una grande opportunità di fronte a se stessa e quindi stiamo attenti a non investire da nessuna parte vicino a quello che stanno facendo. "

RRE Ventures

Un'altra azienda non pubblica con il suo elogio per la tecnologia, RRE ha aggiunto tranquillamente un elenco impressionante di aziende bitcoin al suo portafoglio.

A partire dal bitcoin exchange itBit nel 2013, RRE ha investito nella società mineraria bitcoin 21 Inc; processore per pagamenti commerciali BitPay; Specialisti API Gem; fornitore di portafoglio hardware; Mirror and Ripple Labs.

Forse il suo investimento più degno di nota, tuttavia, è la catena tecnologica blockchain Chain, guidata da Adam Ludwin, CEO e partner RRE.

Gli investimenti di RRE sono degni di nota data la loro varietà, anche se la maggior parte di queste startup sono focalizzate su aspetti fondamentali dell'ecosistema bitcoin, che si tratti di pagamenti machine-to-machine o di contratti intelligenti basati su blockchain.

Tuttavia, questi investimenti potrebbero arrivare a formare solo una minima parte di quelli che verranno dopo per l'azienda, poiché ha raccolto $ 1. 5 miliardi su sette fondi dalla sua fondazione nel 1994.

Digital Currency Group (già Bitcoin Opportunity Corp)

BitFlyer, BitPay, BitPesa, BitGo, BitNet, BitPremier, BitX - sono solo alcune delle startup basate su bitcoin vantando un prefisso 'bit' e supportato da Bitcoin Opportunity Corp. di Barry Silbert

Recentemente rinominato Digital Currency Group (DCG), il fondo Silbert è stato uno degli investitori più attivi sia personalmente che tramite DCG, con nomi importanti come Coinbase , Circle and Ripple Labs completano il proprio portfolio di 35 aziende.

DCG è stato ottimista su bitcoin su tutti i fronti, supportando le società sia negli Stati Uniti che a livello internazionale in America Latina, Messico, Giappone e Corea del Sud e supportando l'innovazione in quasi tutte le aree dell'ecosistema della moneta digitale.

Andreessen Horowitz

Forse, indiscutibilmente, la società più importante coinvolta nell'ecosistema bitcoin è stata Andreessen Horowitz, la società di private equity lanciata dal fondatore di Netscape, Marc Andreessen, e il product manager di Netscape, Ben Horowitz.

In seguito alla sua partecipazione al round di investimenti di Ripple Lab nell'aprile 2013, Andreessen Horowitz si è mosso in modo aggressivo per aiutare a sviluppare e coltivare le due migliori startup del settore, Coinbase e 21 Inc, che rappresentano 227 milioni di dollari di investimenti totali o più di $ 1 in $ 4 finora investito nel settore.

Andreessen Horowitz ha anche visto il socio generale Balaji Srinivasan assumere un ruolo attivo nello sviluppo di 21 quando ha assunto la posizione di CEO dell'azienda in maggio.

Andreessen stesso ha ulteriormente adottato il ruolo di uno dei difensori di più alto profilo della tecnologia, twittando di routine sugli sviluppi che influenzano direttamente e indirettamente lo spazio dal suo account @pmarca seguito pesantemente.

La società ha anche partecipato a piccoli round di investimento per TradeBlock e OpenBazaar, segnalando che rimane interessato alle scommesse iniziali su idee potenzialmente dirompenti.

Immagine del capitale di rischio tramite Shutterstock