E-tailer con fiori e regali di New York 1-800-Fiori. com ha annunciato che sta ora accettando bitcoin attraverso una partnership con Coinbase.

Con la decisione, 1-800-Flowers diventa uno dei più grandi commercianti ad entrare nello spazio bitcoin, vantando 735 milioni di dollari di entrate nette totali nel 2013.

Jim McCann, CEO e fondatore di 1-800-FLOWERS. COM ha definito la partnership come un'estensione della focalizzazione generale dell'azienda sul servizio clienti, affermando:

"In qualità di azienda incentrata sul cliente, siamo sempre alla ricerca di nuovi modi per coinvolgere i nostri clienti e migliorare la loro esperienza di acquisto per tutti le loro occasioni celebrative Bitcoin, insieme alle nostre altre opzioni di pagamento, offre ai nostri clienti un altro modo molto conveniente per aiutarli a consegnare sorrisi alle persone importanti della loro vita. "

L'annuncio segna l'ultimo grande rivenditore ad accettare bitcoin in seguito al recente annunci di Overstock, DISH e Expedia, i quali accettano anche bitcoin tramite i servizi di elaborazione merchant offerti da Coinbase con sede in California.

Rispetto a 1-800-Fiori, al fornitore di servizi di abbonamento TV DISH, al sito web di viaggi su Internet Expedia e al rivenditore online Overstock, vedere $ 13. 9bn, $ 4. 8bn e $ 1. 3 miliardi di entrate annuali.

Approccio al cliente

1-800-Flowers vede la maggior parte delle sue entrate annuali - il 56% - dagli acquisti di fiori, mentre il 33% proviene dai suoi prodotti alimentari e da articoli da regalo.

Tuttavia, le indicazioni recenti indicano che l'azienda è alla ricerca di nuovi e nuovi modi per i consumatori di effettuare tali acquisti. Nel suo rapporto annuale del 2013, Jim McCann e il presidente Chris McCann si sono impegnati a concentrarsi su iniziative sociali e mobili, affermando:

"Le nostre iniziative di marketing che sono progettate per interagire direttamente con i nostri clienti - sempre attraverso i canali social e mobile in rapida evoluzione, per approfondire i nostri rapporti con loro e aiutarli a fornire sorrisi. "

In quanto tali, le affermazioni suggeriscono che il bitcoin potrebbe essere un'estensione naturale per l'azienda a tali scopi. I numeri 1-800-Flowers hanno raggiunto i 4,9 milioni di clienti nel 2013, con un incremento di 2,5 milioni nel corso dell'anno solare.

Data la capacità del bitcoin di attrarre clienti verso Overstock e TigerDirect, la tecnologia potrebbe anche aiutare i 1-800-Flowers a incrementare le nuove acquisizioni di clienti nel 2014.

Storia high-tech

Acquistato alla fine degli anni '80 da New York Il proprietario del negozio di fiori della zona, Jim McCann, 1-800-Flowers ha a lungo tenuto d'occhio tecnologie all'avanguardia, usandole per far crescere l'azienda a intervalli chiave.

Ad esempio, la società è entrata in risonanza grazie agli annunci tempestivi sulle reti televisive via cavo nei primi anni '90 e ha forgiato partnership iniziali con CompuServe e AOL.

1-800-Fiori ha cambiato il suo nome in 1-800-Fiori.COM quando è diventato pubblico nel 1999 e mantiene il nome fino ad oggi.

Immagine di fiori tramite Shutterstock