Catherine D. Wood è l'amministratore delegato e direttore degli investimenti di ARK Investment Management a New York.


Come primo gestore patrimoniale pubblico a ottenere un'esposizione al bitcoin a $ 250 attraverso il Bitcoin Investment Trust (GBTC), ARK Invest ha affrontato una serie di domande e molto ridicolo a settembre 2015.

Data la nostra convinzione basata sulla ricerca, e la reazione istintiva degli scettici, sapevamo che stavamo facendo qualcosa di grosso.

Concludendo una scivolata quasi catastrofica da circa $ 1, 250 nel novembre 2013 a $ 175 a gennaio 2015, il prezzo del bitcoin si è stabilizzato attorno alla media mobile a 200 settimane per i prossimi nove mesi, come mostrato dalla linea verde in basso.

A quel tempo, la crisi del debito sovrano europeo stava riverberando mentre la Grecia minacciava di lasciare l'Unione Europea, fornendo bitcoin con un urto a metà estate.

L'azione sui prezzi di Bitcoin durante questi nove mesi ha suggerito che il suo ecosistema era molto più robusto di quanto i professionisti della gestione patrimoniale tradizionale fossero disposti a riconoscere.

Se non altro, i tecnici stavano prestando attenzione, quindi erano importanti le medie mobili, la resistenza e il supporto e le lacune.

Nonostante il recente tuffo nel prezzo del bitcoin da quasi $ 20.000 nel dicembre 2017 a meno di $ 10.000 al 6 febbraio 2018, rimaniamo convinti che il bitcoin sia il primo del suo genere in una nuova classe di attività, criptoassets, e uno che è qui per restare.

Negli ultimi tre anni, i criptoasset hanno superato i $ 500 miliardi in valore di rete, con bitcoin che ora rappresenta circa un terzo di un ecosistema comprendente più di 1, 500 criptovalute, criptocamere e crittografi.

Nata dalla convergenza di tecnologia, servizi finanziari, economia e altre scienze sociali, questa nuova classe di attività rappresenta una sfida scoraggiante per i professionisti in ciascuno di questi campi, per non parlare del pubblico degli investitori.

Test della battaglia

Bitcoin ha superato numerosi test di battaglia negli ultimi anni, come mostrato di seguito dalle fluttuazioni del suo prezzo. Seguendo il grafico è riportato un elenco dei più importanti tra questi test, che rappresentano i "momenti aha" dell'ARK.

  • L'attacco di Bitfinex nell'agosto 2016 ha causato un arresto anomalo del flash, spingendo il prezzo del bitcoin sotto $ 500 nel giorno dell'hack, a quel punto rimbalzò fortemente. La rapida inversione di tendenza sembrava dimostrare che i primi investitori capivano la differenza tra un difetto del software in un'applicazione che si basava su bitcoin e uno nel protocollo stesso. In altre parole, la sofisticazione del mercato stava aumentando, aggiungendo fiducia alla bitcoin.
  • Il giro di vite sui minatori del People's Bank of China a gennaio 2017 ha causato più turbolenze, spingendo il prezzo del bitcoin a $ 789 .Alla fine del 2016, la Cina rappresentava il 95 percento - a volte fino al 99 percento - dei volumi giornalieri, facendo sì che i principali media prendessero a gran voce la dipendenza da Bitcoin dalla Cina. Dopo che la PBoC l'ha bandita (per la seconda volta), il suo prezzo è svanito ma è rimbalzato rapidamente. Questa volta, la rapida ripresa del suo prezzo ha dimostrato che il bitcoin stava diventando "anti-fragile" per le azioni regolatorie di qualsiasi stato nazionale, mentre paesi come il Giappone e la Corea hanno rapidamente colto l'occasione.
  • La SEC ha respinto la proposta di Winklevoss Bitcoin Trust venerdì 10 marzo 2017 , provocando un tailspin del weekend nel prezzo a $ 935 ... prima di un rimbalzo lunedì che lo ha impostato per un 20 - passa a $ 20.000 nei prossimi nove mesi. Mentre molti commentatori hanno indicato la negazione della SEC come un punto di svolta negativo, non solo il prezzo dei bitcoin si è invertito, ma l'intero ecosistema di criptoasset ha preso fuoco e ha ruggito in un mercato rialzista ancora più forte di quello dei bitcoin. Ether, ad esempio, è salito da $ 15 a $ 400. Questo crollo dei prezzi ha dimostrato che il bitcoin e altri criptoassets non dipendono dai mercati dei capitali tradizionali e pertanto potrebbero disintermediarsi e interromperli.
  • Nonostante le innumerevoli preoccupazioni relative a ridimensionamento, forche, adozione del commerciante e commissioni durante la seconda metà del 2017 , il prezzo del bitcoin è aumentato di circa 20 volte fino a $ 19, 500 nel dicembre 2018. Questa azione sui prezzi suggeriva che troppo capitale stava inseguendo troppe poche opportunità in questa fase nascente dell'evoluzione del bitcoin.
  • Il momentum ha invertito in modo convincente nel gennaio 2018 sotto il peso delle preoccupazioni attorno a Bitfinex e Tether, la più grande modifica del valore in dollari di uno scambio criptoasset e una serie di azioni regolatorie incentrate su criptoasset in generale, tra le altre pressioni.

Ora cosa?

Se i tecnici e gli operatori macroeconomici globali stanno dominando l'attività di trading ora come nel 2015, allora il prezzo del bitcoin potrebbe testare un numero di livelli tecnici diversi che vanno da $ 6, 400 a $ 1, 700 ... ed essere ancora in un mercato toro .

Non sono un tecnico, ma ho imparato i loro modi in quanto hanno influenzato il comportamento delle azioni nei nostri portafogli durante i principali punti di svolta nel mercato.

Tra i livelli di supporto tecnico di bitcoin, raffigurati nei grafici sottostanti e arrotondati al centinaio più vicino, sono i seguenti:

  • $ 6, 400 : la media mobile a 200 giorni, un'area critica di supporto secondo ai commercianti
  • $ 4, 600 : l'ultimo picco significativo a settembre 2017.
  • $ 1, 700 : la media mobile a 200 settimane, l'area in cui bitcoin aveva toccato il fondo quando abbiamo iniziato il nostro viaggio nel 2015, e un livello visto l'ultima volta a maggio.

Se il bitcoin sta aprendo la strada a una nuova asset class, allora crediamo che questi prezzi non siano altro che supporti psicologici e impallidiranno rispetto alla sua destinazione finale. Crediamo che il prezzo scenderà al ribasso quando gli acquirenti torneranno e supereranno o sopraffanno i venditori.

L'aggiunta alla nostra fiducia nelle prospettive per bitcoin è il numero di sviluppatori e linee di codice che stanno contribuendo alla comunità, per non parlare della tanto attesa e rapida espansione della rete Lightning.

Finché sono a bordo per il viaggio, lo siamo anche noi.

Disclosure: CoinDesk è una controllata di Digital Currency Group, che possiede Grayscale Investments, lo sponsor di Bitcoin Investment Trust.

Bull image via Shutterstock