Il mining di Bitcoin continua a essere un argomento popolare, anche se controverso.

Da un lato, il processo di estrazione viene condotto tramite una rete distribuita, che gli conferisce una mancanza di controllo centralizzato. D'altra parte, l'hardware ASIC richiesto per eseguire l'hashing SHA-256 necessario per il protocollo Bitcoin sta diventando sempre più costoso.

Diamo un'occhiata alle notizie sulle notizie minerarie che hanno fatto notizia nelle ultime settimane:

Sognando in bitcoin

Bloomberg BusinessWeek's cover story per il 13 gennaio. Fonte: Mashable

In quello che potrebbe essere il più alto- il pezzo di profilo sull'estrazione di bitcoin fino ad oggi, l'ultimo articolo di copertina di di BusinessWeek offre alcune nuove informazioni sulle aziende nella scena mineraria.

Butterfly Labs, HashFast Technologies e KnCMiner sono solo alcune delle aziende presenti nella storia.

La parte più intrigante di questa storia riguarda la nascosta startup 21e6 della Silicon Valley, che a quanto pare prevede di costruire hardware per l'industria mineraria e di tenere tutto per sé. 21e6 ha ricevuto 5 milioni di dollari in capitale di rischio lo scorso anno, il che lo ha reso uno dei più grandi investimenti di venture bitcoin del 2013.

HashFast è stato citato in giudizio

Il Baby Jet: 400 GH / s per $ 2, 250. Fonte : HashFast

HashFast Technologies, con sede a San Francisco, sta affrontando una causa basata sulla mancata consegna puntuale dei suoi minatori.

Il problema in discussione è chiaramente il prezzo del bitcoin dato che è aumentato così drasticamente da luglio. Secondo il Bitcoin Price Index, il valore aggregato di bitcoin era piuttosto basso in quel momento, toccando il limite di $ 66. 34 per BTC.

HashFast aveva garantito le spedizioni di minatori Baby Jet entro il 31 dicembre 2013. Dal momento che apparentemente non è riuscito a farlo, i clienti che hanno preordinato a luglio stanno richiedendo rimborsi in bitcoin. Tuttavia, la società è fermamente convinta di aver effettuato spedizioni.

Laboratori di farfalle al CES

Il portafoglio hardware BitSafe per la memorizzazione dei premi del blocco. Fonte: Bitcoin Owl

Butterfly Labs sta ufficialmente introducendo nuovo hardware sul mercato. I prodotti dell'azienda sono stati esposti al Consumer Electronics Show di Las Vegas all'inizio del mese. Ciò includeva una scheda 600 GH / s che può essere configurata come unità esterna o scheda PCI Express.

La società stava anche mostrando un portafoglio basato su hardware, BitSafe. Il dispositivo è in grado di memorizzare le chiavi private in modo sicuro e lontano da minacce in rete.

Ricontrolla presto con CoinDesk per una copertura più dettagliata sulla nuova linea di prodotti Butterfly Labs.

KnCMiner fare una zecca

KnCMiner Neptune. Fonte: KnCMiner

Un rappresentante della KnCMiner di Stoccolma ha recentemente dichiarato Forbes che la società ha venduto 25 milioni di dollari vendendo il suo hardware bitcoin nelle ultime due settimane di dicembre.

È interessante notare che KnCMiner ha detto Forbes che chiama i suoi prodotti dopo i pianeti a causa della sua base di clienti globale: i pianeti si traducono facilmente in altre lingue.

L'articolo dà anche uno sguardo approfondito a KnCMiner's Jupiter; attualmente Neptune è l'unico dispositivo disponibile per il preordine sul suo sito web, un enorme 3 TH / s per $ 9, 995.

Cointerra testing ASUS Goldstrike

TerraMiner IV. Fonte: Cointerra

Cointerra, con sede ad Austin, in Texas, ha recentemente pubblicato un post sul blog che aggiorna i loro progressi. Sono attualmente in procinto di testare i loro ultimi ASIC GoldStrike.

Il processo di test comporta l'esecuzione dei chip attraverso i suoi ritmi di raffreddamento, che utilizzano un sistema a base liquida. La società scrive di aver raggiunto 132GH / s su un singolo die.

Il lotto di aprile di TerraMiners di Cointerra è già esaurito. Ma il secondo lotto di TerraMiner IV di Cointerra sarà disponibile a maggio e i preordini sono ancora disponibili sul suo sito web. Le unità sono 2 TH / s per $ 5, un pezzo.

Bitmain che vende blade e USB

Il dispositivo USB AntMiner U1. Fonte: Bitmain

Bitmain, con sede in Cina, è una nuova società di hardware sulla scena, che sfrutta chiaramente i contatti di produzione cinesi per offrire prodotti bitcoin mining. Sembra che la compagnia stia spedendo i dispositivi, poiché un cliente ha pubblicato Bitmain Antminer su YouTube.

L'azienda ha due minatori diversi disponibili al momento. Uno è il minatore a doppia lama AntMiner S1 che produce 180 GH / s per 1. 9 BTC.

L'altro è un minatore USB chiamato AntMiner U1. Quella unità funziona a 1. 6 GH / s - ma la società ha una quantità minima di ordine (MOQ) di 500 unità per 22 BTC.

ASICMiner annuncia nastro di generazione 3

Schede ASICMiner raffreddate ad acqua. Fonte: pagina Facebook ASICMiner

Uno dei primi produttori di ASIC, ASICMiner ha recentemente annunciato sui forum di Bitcointalk che ha presentato il suo ultimo progetto di chip a un produttore, noto come "tapeout".

L'azienda utilizza chip a 40 nanometri in questo progetto, che è una specifica di medio livello in termini di ciò che altri produttori stanno facendo ora.

Tuttavia sembra che i piani futuri di ASICMiner riguardino semplicemente la produzione di chip: la società afferma che "si sposterà più verso la pura distribuzione dei chip" in futuro.

Avvolgimento

La natura divisiva del bitcoin è quindi: sì, è decentralizzata - ma per possedere una parte dell'infrastruttura di rete, è necessario disporre di potenti macchine che possono eseguire solo una funzione: operare su Bitcoin o un'altra rete di criptovaluta basata su SHA-265.

Dovresti estrarre BTC? Quella scelta è tua, CoinDesk è semplicemente qui per informare ed educare.